La televisione italiana
 

Preti comunisti che si buttano in politica

Testathome 29 Ago 2017 19:42
Don Franco De Donno, il 16 luglio scorso, ha accompagnato in spiaggia
un'ottantina di immigrati assieme agli operatori dell'associazione Baobab
Experience. La notizia sarebbe passata sotto silenzio se non fosse stato che da
due giorni ormai, una trentina di attivisti di Casapound, tiene d'occhio la
parrocchia perché il viceparroco ha deciso di candidarsi, a presidente del
Municipio X, mettendo in piedi assieme a tanti sostenitori una lista civica
vicina alla sinistra (Laboratorio Civico Municipio X). Quel territorio della
capitale che da due anni è commissariato per infiltrazioni mafiose e che in
autunno tornerà di nuovo alle urne. Ma gli attivisti, supportati anche da
semplici cittadini non ci stanno e da sabato scorso presidiano l'esterno della
parrocchia per verificare che non si tenga anche una sorta di comizio
improvvisato dei gruppi pro migranti che sostengono il prete. Quella di ieri
sera tuttavia è stata per padre De Donno l'ultima messa e il saluto alla
comunità . Ora starà all'istituzione ecclesiastica del Vicariato scegliere se

concedere, al sacerdote settantunenne, la sospensione a divinis secondo la
formula temporale e revocarla quando il prete lascerà il mandato politico,
oppure totale. In questo periodo di intermezzo tuttavia don Franco De Donno
rimarrà direttore della Caritas *****cesana di Ostia. Luogo che offre sostegno

anche a richiedenti asilo e rifugiati. L'acrimonia di Casapound nei confronti
di quello che chiamano il prete rosso è stata scatenata nella primavera
scorsa
quando assieme ai centri sociali aveva organizzato manifestazioni politiche che
chiedevano la chiusura della loro sede: «De Donno è lo stesso che si
rifiutò
di benedire la targa di Alberto Giaquinto, militante del Msi ucciso negli anni
'70» chiosa Luca Cirimbella, delegato di Casapound a Ostia. «Altrettanto
sono
note le sue posizioni immigrazioniste: dalla difesa degli occupanti dell'ex
colonia Vittorio Emanuele al sostegno agli accampamenti abusivi dei rom».
Secondo i militanti di estrema destra padre De Donno avrebbe tradito la fiducia
dei suoi parrocchiani e quindi non dovrebbe candidarsi. Invece il religioso è

corteggiato ampiamente anche dal Pd che pensa di convergere su di lui proprio
per recuperare i voti dei cattolici. La strada per il partito di Renzi è in
salita a Ostia dove, piuttosto la parte del leone, almeno da quanto emerge dai
sondaggi locali, la starebbe facendo il momento il Movimento Cinque stelle.



Perchè non vanno a fare i preti in Africa ed aiutarli li invece che rompere le
palle qua?

Links
Giochi online
Dizionario sinonimi
Leggi e codici
Ricette
Testi
Webmatica
Hosting gratis
   
 

La televisione italiana | Tutti i gruppi | it.media.tv | Notizie e discussioni media tv | Media tv Mobile | Servizio di consultazione news.